No, ma cosa stai dicendo! Posso veramente vendere senza magazzino?

La risposta è certo! Si chiama dropshipping!

Se non ne hai mai sentito parlare non ti preoccupare, è normale. In un mondo in continua evoluzione, non si può essere sempre in prima posizione e conoscere ogni singola cosa.

Dato che ormai hai iniziato a leggere, vediamo di cosa si tratta più in dettaglio e capire come poter vendere senza magazzino.

Come funziona il dropshipping

Il dropshipping non è altro che una forma di commercio online, che ti permette di non gestire un magazzino, fornitori, merce, reperibilità di scorte, spedizioni, ecc…

– Sembra magia!

– No carissimo lettore… Non lo è.

Il principio base è il collegamento tra fornitore e cliente. Tu risulti semplicemente un tramite.

Il cliente acquista un prodotto che visualizza nel tuo sito web, ma che tu non hai in magazzino. Una volta ricevuto l’ordine passi la patata bollente al fornitore che si occuperà della gestione e parte logistica.

Ma vediamo con un esempio per capirci meglio.

Ho un sito di dropshipping che vende giocattoli per animali domestici.

Il cliente visita il tuo sito web e consulta i prodotti con i relativi prezzi, proprio come un normale e-commerce.

Quando un prodotto viene scelto ed ordinato riceverai le classiche email con il pagamento e la ricevuta. Il tuo compito a questo punto è contattare il fornitore, inoltrare l’ordine indicando il prodotto acquistato e l’indirizzo del cliente.

Il fornitore spedirà la merce direttamente al cliente finale.

Sei arrivato fin qui, bene… prosegui per capire come diventerare il numero uno di dropshipping!

Come diventare un dropshipper

Ti stai interessando all’argomento eh?

Non ci sono particolari requisiti. Anzi due… avere la partita iva e tanta fame.

Come detto precedentemente la base di partenza è un buon fornitore ed un fantastico sito web. Il tuo e-commerce deve essere ben visibile al pubblico ed ottenere una buona posizione nei risultati dei motori di ricerca.

Devi avere una grandissima abilità nel controllare periodicamente la disponibilità nei vari magazzini, onde evitare problemi con il cliente, oppure usare dei sistemi automatizzati che controllino le scorte al posto tuo.

Quanto si guadagna

Il guadagno di un dropshipper, in base al prodotto, varia solitamente dal 20 al 30% rispetto al prezzo fornitore.

Questo significa che quando metti in vendita il prodotto devi aumentarne il prezzo tenendo presente il tuo guadagno, i costi di gestione del sito web, promozione del business, ma evitando di esagerare. Sparando prezzi troppo alti per aumentare il margine di guadagno, rischierai infatti di essere mangiato dalla concorrenza.

Conclusioni

Vendere online tramite questo modello di business è una sorta di sfida. Secondo me ogni tipo di business, purché razionale ha un suo perchè e potenzialmente potrebbe andare.

Sta al venditore essere altamente professionale e qualificato da permettergli un’ottima visibilità SEO, realizzazione di un sito accattivante e dal desgin ottimizzato per la UEX.

Se ti è piaciuto questo articolo aiutaci lasciando un commento oppure condividendolo nei social tramite gli appositi bottoni.

Iscriviti al nostro gruppo facebook ed entra a far parte della community.

Se vuoi rimanere sempre aggiornato, lasciaci la tua mail a questo indirizzo.

 

shares